Cambio olio

Manutenzione regolare, motore efficiente.

IL SERVIZIO “CAR CARE” di SE.MA.CAR

Aderisci al nostro Servizio “CAR CARE” e semplificati la vita

 

Perché conviene?

Il nostro servizio “CAR CARE” comprende:

  • cambi olio e filtri programmati
  • check-up periodici segnalati dallo staff SE.MA.CAR per mantenere la tua vettura perfettamente efficiente.
  • Da 2 a 5 cambi d’olio completi, per qualsiasi vettura, di qualunque età, chilometraggio e alimentazione. Il cambio d’olio comprende l’olio consigliato dal Costruttore, il filtro originale e la mano d’opera necessaria
  • Programma Fedeltà, condizioni particolari e dedicate per ricambi e interventi
  • 2 check-up sicurezza comprensivi di controlli alle principali componenti meccaniche ed elettriche. Per vetture di qualunque età
  • Con tutti i servizi CAR CARE si ha diritto allo sconto del 5% su tutti gli altri servizi dell’Officina SE.MA.CAR.

L’olio giusto al momento giusto

Perché cambiare l’olio con regolarità?

Sostituire l’olio alla propria auto o moto è una operazione che va fatta ad una scadenza regolare per mantenere efficiente il motore ed evitare guasti anche gravi.

Dopo un certo numero di chilometri, che varia in base al tipo di motore, è consigliato sostituire e non rabboccare il livello dell’olio; infatti, mischiare un olio nuovo ad uno deteriorato non farà altro che deteriorare in breve tempo anche quello aggiunto.

Usare l’olio corretto per il proprio veicolo e l’ambiente di esercizio rende il funzionamento del motore più fluido.

Usare un olio sbagliato può danneggiare il motore, bruciare più carburante, aumentare le emissioni e, in alcuni casi, invalidare la garanzia.

L’olio motore crea infatti una pellicola protettiva sulle parti meccaniche con cui viene a contatto riducendone l’attrito e, quindi, l’usura. Inoltre, l’olio è anche un regolatore della temperatura all’interno del motore, trasferendo il calore dalle parti più calde agli scambiatori di calore che lo raffreddano e lo rimettono in circolo.

Con il tempo le proprietà lubrificanti e protettive dell’olio diminuiscono a causa dell’assorbimento di residui e morchie.

Una sostituzione regolare dell’olio allunga la vita del motore ed evita danni a componenti particolarmente delicate come pistoni, bielle, turbine, bronzine e albero motore.

 

 Il “fai da te” conviene davvero?

Molti preferiscono risparmiare qualche euro ed effettuare il cambio olio da soli. Ma è davvero conveniente?

 

Scelta dell’olio. Ad ognuno il suo.

Esistono molti tipi di olio in commercio e ciascun motore necessita di quello adatto. Ma la corretta scelta dell’olio dipende anche da fattori come la temperatura di esercizio (estate, inverno, climi caldi o rigidi) e l’età del motore. In alcuni casi infatti sarebbe preferibile  utilizzare un olio diverso da quello prescritto: una decisione che è meglio far prendere al proprio meccanico di fiducia.

I vari tipi di olio

Sulle confezioni di olio troviamo varie sigle (5W-20, 5w-30, 5w-40, 10w-60, 10w-40, 15w-40…) che riguardano la viscosità, una delle cratteristiche più importanti dell’olio motore.

Vediamo cosa significano.

Come si misura la viscosità?

La viscosità dell’olio cambia con la temperatura, per questo sono stati creati olii multigrade per proteggere il motore nelle diverse temperature di esercizio.

La scala SAE (Society of Automotive Engineers) misura la viscosità dell’olio alle basse e alle alte temperature. Per questo il grado di viscosità sulle bottiglie dell’olio è composto da due numeri.

 

Basse temperature

Il primo numero seguito dalla lettera W indica la viscosità dell’olio alle basse temperature (la W  è l’iniziale di “winter”, inverno in inglese). Più basso è il numero più è fine l’olio. Un olio fine a temperature basse è quindi un vantaggio perché circola più facilmente ed è quindi in grado di proteggere il motore quando viene avviato a freddo. Se l’olio è troppo denso quando è freddo non circolerà correttamente e comporterà maggior consumo di carburante.

 

Alte temperature

Il secondo numero descrive la densità dell’olio alla normale temperatura di esercizio del motore. Più è alto il secondo numero, più è denso l’olio. Se è troppo fine ad alta temperatura il motore potrebbe non essere protetto adeguatamente. Se troppo denso, si perde efficienza.

 

Ambiente di lavoro

Il luogo dove si esegue l’operazione deve essere adeguato: disporre di un ponte per il sollevamento dei veicoli, attrezzature per la raccolta dell’olio esausto ecc.

L’olio va infatti sostituito facendolo fuoriuscire dalla coppa dell’olio situata sotto il motore. Per farlo, è necessario quindi alzare il veicolo o infilarsi sotto di esso strisciando sulla schiena. Non è proprio una operazione delle più comode.

Bisogna inoltre disporre delle chiavi adatte per svitare il tappo dell’olio ed il filtro.

Uno dei rischi più antipatici, inoltre, è quello di danneggiare la sede del tappo dell’olio: in quel caso si deve ricreare la filettatura nella coppa dell’olio.

 

Smaltimento

Non bisogna infine dimenticare che lo smaltimento di olio esausto deve avvenire a norma di legge.

Essendo fortemente inquinante, l’olio va quindi raccolto in appositi contenitori e va consegnato ad una azienda autorizzata allo smaltimento ed iscritta al C.O.N.O.E. (Consorzio Obbligatorio Nazionale di raccolta e trattamento oli e grassi vegetali ed animali esausti).

Richiedi informazioni sul servizio CAR CARE di SE.MA.CAR

Compila il modulo o chiamaci al 06 21 80 78 11.
Ti ricontatteremo al più presto.

<div class="et_pb_contact">

    </div>